H2H

News

  • DMA Awards Italia 2019: il Growth Hacking secondo Bifulco

    Promettevano di essere “more than a party”. E, senza ombra di dubbio, hanno mantenuto la promessa. L’edizione 2019 dei DMA Awards Italia (lo scorso 4 luglio al Vodafone Theatre di Milano) ha portato l’asticella del tradizionale evento decisamente più in alto rispetto agli scorsi anni.

    Parte del merito va attribuito anche ai contenuti proposti dagli esclusivi relatori d’eccezione, saliti sul palco prima della Cerimonia di Premiazione. Tra i protagonisti degli interventi pomeridiani, il Director di Startup Grind Andrea Roberto Bifulco ha catturato la platea con un discorso sul Growth Hacking.

    Con la presentazione “Growth Hacking is the new black”, Bifulco ha definito i tratti fondamentali di una disciplina che permette di capire come accelerare la crescita di un business in maniera sostenibile, attraverso rapidi esperimenti sul marketing e sulla definizione del prodotto.

    Nato in Silicon Valley una decina di anni fa e applicato da colossi come Facebook, Dropbox, Instagram e altri, negli ultimi anni questo filone di studi è letteralmente esploso ed è stato adottato da aziende di ogni tipo: da Coca-Cola a IBM, passando per Heineken, Colgate e Transavia. Alla base della metodologia del Growth Hacking vi sono il pensiero laterale, la creatività, la sperimentazione, l’analisi dei dati e la continua interazione di strategie e modelli di business.

    Il discorso del Director di Startup Grind ha quindi esaltato il Gorwth Hacking come il punto d’unione tra sviluppo del prodotto, marketing digitale e data-driven marketing. La giovane teoria può essere applicata in ogni ambito societario: dal Customer Service all’area Operations, dal Risk Management al Complaints handling, fino al Regulated advice & sales.

    Con l’obiettivo di costruire un Growth Engine in ogni azienda, il Gorwth Hacking trova fondamento nella modalità empirica (con una costante ricerca del “beta mode”) e nel totale rispetto del processo teorizzato.

    Su quest’ultimo aspetto, Bifulco ha portato ad esempio la genesi e la crescita di Netflix, seguendo le fasi del funnel classico del Growth Hacking:

    • Awareness: come il tuo brand ottiene visibilità.
    • Acquisition: come gli utenti possono entrare in contatto con te. I canali usati più spesso sono SEO, SEM, SMM, social advertising, content, retargeting e digital PR.
    • Activation: se gli utenti hanno una buona prima esperienza con il brand, attraverso UX, onboarding, CRM e tutorial.
    • Retention: se gli utenti ritornano a visitare il brand, sfruttando email marketing, retargenting, push notification o product marketing.
    • Revenue: come aumentare i guadagni, prestando attenzione al chackout process.
    • Referral: se gli utenti condividono l’esperienza con il tuo brand, tramite referral marketing, meccanismi di sharing o app review.

    Ecco, in estrema sintesi, il mix di operazioni proposto dal Growth Hacking. Che la rivoluzione del data-driven marketing sia già arrivata? Andrea Roberto Bifulco ne sembrava convinto. E, dopo la sua presentazione, anche i presenti in sala avevano pochi dubbi a proposito.

  • DMA AWARDS ITALIA 2019: MORE THAN A PARTY!

    Si è conclusa la settima edizione dei DMA AWARDS ITALIA, la prestigiosa competizione promossa da DMA Italia (Data & Marketing Association) che ha premiato le migliori campagne di marketing data-driven. La Cerimonia di Premiazione si è tenuta lo scorso 4 luglio, nella stupenda cornice del Vodafone Theatre di Milano.

    L’edizione di quest’anno è stata arricchita da un pomeriggio contenuti in cui si sono alternati sul palco relatori d’eccezione.

    In questo articolo il racconto di come si è svolta la giornata.

  • H2H lancia la campagna retention per Mercedes-Benz Italia

    La campagna di comunicazione realizzata da H2H ha come obiettivo quello di attrarre i Clienti possessori di auto Mercedes e smart presso la Rete ufficiale dei Service con la Stella

    Un tono ironico ed irriverente. Un progetto curato nei minimi dettagli concedendo al cliente la dovuta libertà.

    Un’idea ambiziosa, immediatamente premiata elevandola da una dimensione locale a quella nazionale. La campagna retention di H2H per Mercedes-Benz Italia è partita da presupposti comuni a tutti noi che guidiamo auto per ridefinire la vision del mondo Service di Mercedes e smart. Lo scopo è quello di avvicinare i Clienti ai Service ufficiali della Stella per tutte le attività legate all’universo del post-vendita, basandosi sul rapporto di fiducia.

    I media scelti da H2H per veicolare l’offerta prevedono, sul fronte digital, il programmatic, il retargeting e iniziative social, e su quello offline la stampa locale e vari formati Out of Home.
    A livello creativo, la campagna è una multisoggetto che presenta diverse situazioni di ordinaria amministrazione in cui i possessori di Mercedes o smart non nuovissime potrebbero ritrovarsi, riproponendo diverse esigenze per cui è necessario recarsi presso un’officina. Il tone of voice è molto diretto e informale, con una buona dose di irriverenza volta a far sì che il Cliente si possa immedesimare nelle diverse situazioni realistiche, in un’ottica di vicinanza con il brand.

    La campagna, i cui KPI saranno monitorati dal Marketing del Customer Services di Mercedes-Benz Italia su una dashboard dedicata, ha come obiettivo un aumento di oltre il 5% della retention rispetto allo scorso anno.

    “Siamo orgogliosi di avere ideato e gestito un progetto di questa entità. La
    campagna affidataci dal cliente ha avuto un effetto molto stimolante per noi e
    segna l’ulteriore consolidamento della collaborazione tra la nostra agenzia e
    Mercedes-Benz Italia” commenta Paolo Romiti, Presidente e Ceo di H2H
    all’annuncio della campagna guidata dalla sua agenzia.

  • DMA AWARDS ITALIA: ECCO I VINCITORI DELLA SETTIMA EDIZIONE

    Si è conclusa la settima edizione dei DMA AWARDS ITALIA, la prestigiosa competizione promossa da DMA Italia (Data & Marketing Association) che ha premiato le migliori campagne di marketing data-driven. La Cerimonia di Premiazione si è tenuta ieri sera a Milano, nella stupenda cornice del Vodafone Theatre di Milano.

    DMA AWARDS ITALIA è l’unico premio in Italia che, oltre a creatività e strategia, premia la capacità di raccogliere, usare e interpretare i dati. Le rilevazione vengono poi studiate attraverso strumenti come Marketing Database, DMP e Business Intelligence per conoscere i consumatori, comprenderli e costruire per loro rilevanza e engagement.

    Il premio è realizzato in Italia da DMA Italia (www.dmaitalia.it), l’associazione che promuove e incoraggia la creazione di programmi di formazione per il mercato sui temi del marketing e della comunicazione, legati all’utilizzo dei dati (data driven marketing).

    La Cerimonia è stata aperta da Polo Romiti, Presidente dell’Associazione. Affiancato dagli altri componenti del Direttivo, Fabrizio Vigo (Vice-Presidente), Federico Tornielli, Marco Rosso, Sergio Pilu e Enrico Barboglio. Romiti ha spiegato: “L’obiettivo di DMA Italia è essere il punto d’incontro unico delle realtà che fondano le loro strategie di sviluppo sulla centralità del dato. Solo ora in Italia si sta imparando a strutturare e regolamentare l’uso cosciente dei dati nel marketing. Noi di DMA Italia, “ha proseguito il Presidente dell’associazione”, siamo chiamati a facilitare e supportare questo percorso: solo avendo responsabilità nel modo in cui si fa comunicazione e ponendo gli utenti al centro delle nostre strategie, potremmo ottenere credibilità. Quest’anno DMA Italia parteciperà poi come attore protagonista alla stesura del Codice di Condotta che il Garante Europeo pubblicherà nei primi mesi del 2020 e attraverso cui DMA Italia avrà il ruolo di Auditor”.

    Un risultato di assoluto prestigio, anche se (citando ancora le parole di Paolo Romiti) “la strada è ancora molto lunga, ma la sfida è avvincente”.

    In questa edizione, inoltre, il format della Premiazione è cambiato.

    La Cerimonia è stata preceduta da un pomeriggio ricco di contenuti, durante il quale professionisti del marketing in aziende di varie industry hanno raccontato come in quest’ultimo decennio hanno affrontato la sfida della progressiva digitalizzazione dell’esperienza cliente con i brand.

    Sul palco si sono avvicendati:

    • Andrea Roberto Bifulco di Startup Grind, che ha trattato di Growth Hacking per accelerare la crescita di un business in maniera sostenibile;
    • Denis Balbo di Naos, con un approfondimento su Open Innovation e Data Utilisation;
    • Fabio Borney di FCA, che ha preso in esame i vantaggi del data marketing per il mercato dell’automotive;
    • Enrico Plateo di WeChat, con un affondo sul sistema digitale cinese;
    • Fabio Carsenzuola di Europ Assistance Italia, che ha delineato i nuovi strumenti digitali per l’assistenza al consumatore;
    • Antonio Fratta Pasini di CheBanca!, che ha definito le prospettive che può avere la PSD2 nel business model bancario.

    Dai loro interventi è emerso che informazioni, dati e creatività devono trovare, dentro e fuori l’azienda, il giusto mix per generare esperienze di valore per i consumatori.

    Si è poi tenuta la tradizionale festa Let’s Party the Results, quest’anno con la partecipazione straordinaria de Lo Stato Sociale.

    Di seguito tutti i vincitori dei DMA AWARDS ITALIA 2019

    Consumer Products and Services

    DMA Award Argento

    Campagna Wako’s Challenge

    Agenzia: A-Tono

    Cliente: San Carlo Unichips

     

    Business Products and Services

    DMA Award Oro

    Campagna: Mind Portraita

    Agenzia: The Embassy

    Cliente: The Embassy

     

    Not For Profit

    DMA Award Bronzo

    Campagna: Prima l’italiano

    Agenzia: A-Tono

    Cliente: NoWalls

     

    DMA Award Argento

    Campagna: L’involontario

    Agenzia: Conversion

    Cliente: Officine Buone

     

    Pharmaceutical And Healthcare

    DMA Award Argento

    Campagna: Un’esperienza multi-player oltre la loyalty

    Agenzia: DM Group

    Cliente: Darphin

     

    Automotive

    DMA Award Bronzo

    Campagna: Storie di guida vera

    Agenzia: Cernuto Pizzigoni & Partners

    Cliente: Subaru Italia

     

    DMA Award Argento

    Campagna: DDA – Dealer Digital Advertising

    Agenzia: Like Reply

    Cliente: FCA

     

    Premio Speciale Best Use of SOCIAL MEDIA

    Campagna: Wako’s Challenge

    Agenzia: A-Tono

    Cliente: San Carlo Unichips

     

    Premio Speciale Search&Display

    Campagna: DDA – Dealer Digital Advertising

    Agenzia: Like Reply

    Cliente: FCA

  • H2H riconfermata agenzia partner di Akzo Nobel per tutte le attività di comunicazione

    Una copertura a 360° seguita interamente

    dall’agenzia H2H al servizio di Akzo Nobel

    H2H è stata riconfermata nella gestione dell’intera comunicazione di Akzo Nobel, azienda leader a livello internazionale nel settore delle vernici. Un rapporto lavorativo e di crescita per entrambe le realtà che dura dal 2012 e ha visto le due aziende impegnate insieme in sfide molto importanti.

    Dal 2015 Akzo Nobel ha deciso di aprire la sua comunicazione dal mondo B2B a quello B2C, rivolgendosi direttamente ai consumer per costruire l’awareness del marchio Sikkens.

    H2H ha seguito questo processo per quanto riguarda la Comunicazione sui vari mezzi, la realizzazione di materiali ATL e BTL, la gestione dei social network e la realizzazione dei materiali in punto vendita.

    Anche quest’anno Sikkens torna in Tv e nelle case degli italiani con il nuovo spot Alpha Rezisto. Il primo flight di campagna, partito il 19 maggio, terminerà a metà luglio e ha visto Sikkens protagonista sulle diverse emittenti nazionali in prime time.

    H2H ha seguito la localizzazione dello spot con la creazione del nuovo claim “Gli perdoni anche questa”, legato al divertente tema della storia che vede come protagonista un cane, un bellissimo esemplare di Bobtail.

    Per quanto riguarda la parte social, durante il 2018 Sikkens ha confermato e migliorato il suo posizionamento online rispetto ai competitor, sia a livello di visibilità del brand che di engagement e coinvolgimento.

    La community è diventata ancora più consistente e partecipativa sui canali social; in particolare il 2018 ha visto l’ascesa dell’account Instagram di Sikkens, che ha registrato una crescita costante e un livello di interazione elevato. Per il 2019 H2H ha messo in atto una nuova strategia social per incrementare la visibilità del brand e avvicinarlo sempre di più al pubblico consumer, incentivando il dialogo brand – community.

    “La collaborazione con H2H in questi anni ha permesso all’ azienda e ai nostri marchi di fare un importante passo avanti nel modo di comunicare e di presentare le novità ai nostri client, aiutandoci ad aumentare la quota di mercato, oltre che essere presi come esempio di “eccellenza” nel nostro settore. Negli anni H2H ha gestito per noi con successo e proattività la parte del programma fedeltà Sikkens4YOU, la nostra piattaforma digital e tutta la parte creativa per la realizzazione sia delle attività BTL che ATL” ha dichiarato Roberto Meregalli, Responsabile Marketing Akzonobel.

  • H2H porta Mercedes-Benz Oil al Brand Revolution LAB

    L’olio motore della Stella è al centro del progetto per il creative show della stampa innovativa, organizzato da Stratego Group con il patrocinio di DMA Italia.

    H2H protagonista di Brand Revolution LAB 2019 insieme a Mercedes-Benz Italia con un prototipo in edizione limitata per celebrare i core values dell’azienda di Stoccarda.

    All’interno del creative show di Stratego Group, ogni anno le maggiori agenzie di comunicazione italiane si mettono alla prova in collaborazione con stampatori, fornitori di tecnologie e brand. L’obiettivo è portare a termine il progetto di comunicazione stampata che sappia maggiormente esplorare l’avanguardia e le più recenti innovazioni del settore.

    Per questa edizione di Brand Revolution Lab, H2H ha scelto come azienda partner Mercedes-Benz. Al centro della proposta creativa è stato posto Mercedes-Benz Oil, l’olio motore che supera ogni requisito qualitativo standard in termini di efficienza e performance. Il prodotto è stato esaltato in quanto simbolo del mondo del Customer Service della Stella, dove un top brand dell’automotive può davvero fare la differenza nei confronti dei propri clienti.

    Per Brand Revolution LAB 2019, Mercedes-Benz Oil è celebrato attraverso un’esclusiva bottiglia con stampa in tecnologia 3D su vetro e personalizzazione tramite dato variabile.

    H2H ha voluto nobilitare Mercedes-Benz Oil, simbolo del mondo dei prodotti e dei servizi rivolti al cliente e della qualità dell’universo dei Mercedes-Benz Service.

    Sulla bottiglia, attraverso l’impronta iconica della mano di un meccanico specializzato, è stata impressa una traccia che richiama l’ambiente delle officine della Stella.

    Proprio lì dove un vero top brand dell’automotive è in grado di fare la differenza e assicurare i più alti livelli di efficienza. Proprio lì, dove i clienti entrano davvero in contatto con il cuore pulsante di Mercedes-Benz.

    La bottiglia è inserita nell’elegante cofanetto rivestito con carta leatherlike, chiuso dalla calamita in effetto 3D con logo Mercedes-Benz.

    Al cofanetto è stata poi applicata la tecnologia StealthCode: un codice univoco che, letto tramite l’apposita app mobile, porta l’utente alla sezione del sito Mercedes-Benz dedicata all’olio motore.

    Partners del progetto per la realizzazione del prototipo in edizione limitata: O-I, Gruppo Cordecons, Nava Press, Luxoro e BeeGraphic.

    Il vernissage di Brand Revolution LAB 2019, dove verranno presentati i progetti realizzati in questa edizione, si terrà oggi a Milano presso i Superstudio di Via Tortona con un evento strettamente a inviti.

  • Wefor e H2H insieme per offrire una pausa caffè unica con Nespresso Professional

    Dopo il lancio del brand WeFor, l’agenzia guidata da Paolo Romiti lancia la nuova campagna digital orientata alla lead generation sul mondo Professional di Nespresso.

     

    Prosegue la collaborazione tra H2H e IVS Italia, leader in Italia nel settore della distribuzione automatica, con l’incremento delle attività per WeFor, la nuova società frutto dell’esperienza IVS, specializzata nella distribuzione di macchine da caffè e capsule Nespresso Professional per uffici pubblici e privati, nonché per il canale Ho.Re.Ca.

    H2H, impegnata già nel 2018 sul lancio di WeFor, con campagne finalizzate a costruire la brand identity e accrescere l’awareness del nuovo marchio, ha lanciato una campagna BTB in ottica omnichannel che affianca attività digital ad iniziative offline.

    Al centro della campagna, che terminerà a fine giugno 2019, una proposta creativa che comunica una promo rivolta ai potenziali clienti WeFor, con obiettivi di traffico su una landing page dedicata e lead generation.

    L’idea è quella di segmentare in modo verticale i concept creativi sui target individuati, dando vita a una campagna multi soggetto che parli ad audience profilate in un’ottica di data driven creativity.

    Il concept viene espresso da una line immediata e impattante che ribalta il concetto di “pausa”, identificandola come il momento cardine della giornata, all’interno del quale si inseriscono delle “parentesi” lavorative.

    H2H ha costruito una campagna completa, con particolare riguardo al mondo dei social. Oltre alla creazione della landing page che rappresenterà il touchpoint chiave della campagna, l’agenzia milanese ha attivato iniziative di lead generation su Google ads, Linkedin ads, Facebook lead ads, oltre a servizi DEM, Native advertising e campagne sms.

    Paolo Romiti presidente e CEO H2H ha commentato “La collaborazione crescente tra noi e IVS Italia sul brand WeFor, ci vede protagonisti in un progetto di crescita e trasformazione che ci accomuna in un’ottica di evoluzione costante e con la voglia di accettare sfide e progetti sempre nuovi”.

  • H2H supporta Nexi nel lancio della piattaforma Nexi Ready

    Nasce Nexi Ready, la piattaforma MRM con cui le banche partner di Nexi possono creare e personalizzare il materiale di comunicazione per le proprie campagne

    Milano, 06 maggio 2019

    Dalla collaborazione tra H2H e la prima azienda dei pagamenti digitali è nata Nexi Ready, la piattaforma con cui le banche partner di Nexi possono creare e personalizzare materiale di comunicazione per le proprie attività di comunicazione all’interno delle proprie filiali.

    Il portale offre un supporto online personalizzato per ciascuna delle banche partner le quali, in modo semplificato, possono accedere a un ricco e aggiornato portfolio di materiali promozionali e informativi.

    Nexi Ready permette la customization di comunicazioni commerciali “Go to market” (locandine, volantini, leaflet, ecc.) con il logo della banca, direttamente sulla piattaforma. Una volta personalizzato, il materiale può essere scaricato e stampato in autonomia o, in alternativa, è possibile richiederne la stampa direttamente dalla piattaforma.

    Nexi Ready permette anche di creare materiali con formati al momento non disponibili sulla piattaforma, facendo richiesta diretta a Nexi e all’agenzia H2H. L’agenzia provvederà a crearlo e metterlo subito a disposizione sul portale, garantendo un aggiornamento h24 delle richieste.

    Oltre ai materiali per le filiali, su Nexi Ready è disponibile un’intera sezione di carattere informativo: Nexi propone un esclusivo piano editoriale con News sui nuovi prodotti e altre novità di carattere corporate. Ad esse si aggiunge un supporto editoriale, per la raccolta di video e notizie sui pagamenti digitali in Italia.

    “Siamo orgogliosi di aver avuto l’occasione di collaborare con l’azienda tecnologica italiana leader dei Pagamenti Digitali, per lo sviluppo di un prodotto così innovativo come Nexi Ready” commenta Paolo Romiti, Presidente e CEO H2H.

    “Nexi Ready è un passo ulteriore nella direzione di supportare le nostre Banche Partner nella promozione delle soluzioni di pagamento digitale. In una logica Plug & Play una volta scelti i prodotti Nexi da mettere a scaffale, le nostre Banche Partner possono avere subito disponibili tutti i materiali per formare la rete, comunicare ai propri clienti, allestire le proprie filiali o per promuovere attività di sviluppo dei potenziali prospect, semplificando la gestione interna e soprattutto accorciando il go-to-market per essere ancora più competitive” aggiunge Erika Fattori, Head of Brand & Communication di Nexi.

  • H2H lancia Prontolo, la prima app dedicata ai pendolari

    L’operazione guidata dall’agenzia fondata e diretta dal Ceo Paolo Romiti
    avrà come obiettivi chiave brand awareness, engagement e conversion

    Ha preso il via il mese scorso il progetto di comunicazione strategica web e social guidato da H2H per l’app Prontolo, la piattaforma ecommerce che consente agli utenti di ricevere in poche ore i prodotti di cui hanno bisogno, a casa o ritirandoli presso uno degli store nelle stazioni di Milano Cadorna, Affori e Busto Arsizio. Il servizio si rivolge, in particolare, ai pendolari che frequentano la città di Milano e a chiunque non abbia il tempo di acquistare fisicamente prodotti di vario genere.

    La strategia pensata da H2H si basa sull’idea di “uscire fuori dal coro”, costruendo l’identità del brand e veicolandola in maniera univoca attraverso i diversi touchpoint coinvolti. La campagna di lancio Always On è volta a rimarcare il servizio offerto da Prontolo attraverso una serie di strategie comunicative pensate per il target di potenziali utenti dell’app. La comunicazione si è concentrata sulla presentazione del servizio e dei suoi vantaggi, sul suo funzionamento e sui prodotti (oltre 8.000) presenti a catalogo.

    Si passa, poi, a illustrare lo stile di vita del target, di cui vengono mostrati personalità, aneddoti e caratteristiche. Segue, infine, un racconto presentato attraverso giochi e svaghi a tema Prontolo, incentrato sulla classica situazione del viaggio in treno.

    STRATEGIE MIRATE

    In ambito digitale, H2H ha ideato strategie mirate sulle piattaforme social, oltre ad aver realizzato un sito web dedicato alla campagna di lancio, che sarà l’atterraggio e il punto di riferimento per tutti i contenuti di comunicazione previsti nel piano. All’interno del sito gli utenti potranno ritrovare, in chiave di storytelling, le informazioni specifiche riguardanti il servizio e i vantaggi di Prontolo. Il sito verrà presto arricchito di contenuti finalizzati a creare maggiore identità e a stimolare nel target la percezione di Prontolo come un vero e proprio punto di riferimento in tutte le situazioni in cui si ha poco tempo: dalle ricette semplici e veloci ai consigli sull’attività fisica homemade, fino al time management. Questi contenuti alimenteranno il piano di comunicazione social, affiancato da un’attività di micro-influencer per il consolidamento della brand reputation.

    IL COMMENTO DI PAOLO ROMITI

    “Siamo orgogliosi di avere le redini di un progetto di questa entità. La nostra ambizione è per certi versi analoga a quella dell’app Prontolo; le intenzioni sono chiare, c’è un ottimo quantitativo di potenziale per poter andare ad amplificare la portata di questa app, partita da un’idea semplice e funzionale, due caratteristiche essenziali nella costruzione di qualsiasi progetto”, commenta Paolo Romiti, presidente e Ceo H2H. “Il nostro stile di vita è fortemente frenetico, soprattutto in una metropoli come Milano. Prontolo nasce proprio nell’ottica di agevolare le persone nel quotidiano, risolvendo, con un’azione semplice, immediata e mirata ciò che spesso diventa una mission impossible. Il tempo risparmiato può essere dedicato alla famiglia, al lavoro o ai propri hobbies. Prontolo è la soluzione per tutti e, in particolar modo, per i pendolari che trovano i corner point negli snodi strategici della città di Milano. Sempre in ottica di grande innovazione, siamo il primo ecommerce ad aver previsto il pagamento con ticket elettronici e, tramite l’attivazione dei pagamenti a mezzo sdd, i clienti hanno la possibilità di avere un’apertura di credito spendibile in acquisti Prontolo e che prevede l’addebito in conto una volta al mese” aggiunge Massimo Rosolen, Founder di Prontolo e Presidente di AxL SpA – Agenzia per il Lavoro.

  • Top Brands GDO: Coop sul podio YouTube grazie a La Felicità Non è Una Truffa

    Coop al secondo posto per miglior engagement su YouTube
    con le CoopTime Stories 2018, prodotte da H2H

    Grazie alla Suite integrata di social intelligence, Blogmeter ha recentemente monitorato e analizzato le performance delle principali properties social di 32 insegne GDO sul mercato Italiano.

    2,6 milioni. Questo il numero di utenti coinvolti da Coop nel trimestre ottobre-dicembre 2018 grazie a La Felicità Non è Una Truffa, corto a episodi prodotto da H2H e che gli vale il secondo posto nella classifica delle insegne GDO più coinvolgenti su YouTube.

    Segue al terzo posto, Conad. Al primo posto, troviamo invece Carrefour che si aggiudica anche la medaglia per most viewed content.

    “La Felicità Non è Una Truffa” è il format curato da H2H per raccontare i valori di Coop sui social media e sul web nel 2018: un film in 3 episodi che vede la firma di Paolo Genovese e la colonna sonora de Lo Stato Sociale.

    Scopri il nostro progetto: https://www.e-coop.it/web/guest/cooptime-stories-2018