H2H

Intervista esclusiva a Roberta Cocco

L'Assessore alla Trasformazione digitale del Comune di Milano illustra programmi, contenuti e obiettivi della Milano Digital Week

Prima l’idea. Prima ancora il sogno. Poi la realtà, che si presenta addirittura meglio di come la si immaginava. La Milano Digital Week è un fatto compiuto, e un numero riassume tutto. Lo conferma Roberta Cocco, Assessore alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici del Comune di Milano, promotore dell’iniziativa, in questa intervista concessa a RedWave_mag. «Siamo a quota 400 eventi. Quando siamo partiti, nell’agosto dello scorso anno, e fu indetto il bando ufficiale, ci siamo confrontati con altre strutture per considerare gli appuntamenti da ospitare: erano cento. Ma la risposta della città, degli operatori, dei professionisti, delle imprese, delle altre istituzioni, del mondo culturale, formativo, universitario, è stata incredibile e ospitiamo oltre 400 eventi di confronto, approfondimento e scambio».

Quindi, ritiene che la città si sia dimostrata pronta?

«Assolutamente sì. Milano rappresenta, da sempre, una piattaforma per l’innovazione, la progettazione e l’inclusione. Ma un riscontro così ampio ha sorpreso anche noi. La città è davvero pronta a parlare seriamente di digitale. La nostra idea, il sogno, si sono concretizzati. E ora si mostrano sul campo tutte le realtà che stanno già trasformando il lavoro, il tempo libero, la formazione, la produzione e la progettazione attraverso le modalità digitali».

Come avete strutturato il programma complessivo?

«Siamo riusciti a creare un enorme palinsesto grazie alla collaborazione veramente molto sentita che centinaia di realtà hanno accordato all’iniziativa. Milano è già di per sé il “luogo dell’innovazione” e questo patrimonio si mette a disposizione della città. La MDW è un’occasione unica per diffonderne il valore. Certo, sappiamo di essere solo all’inizio di un processo. Con una certezza: la Milano Digital Week è patrimonio di tutti, un’idea partita dal Comune di Milano che riunisce la volontà e l’impegno di tutti gli assessorati. Ma lo spirito corale e inclusivo è la sua vera essenza e pur in un’accezione ancora sperimentale, già dall’esordio può allineare una ricchezza, un livello di competenze e un’eccellenza che ci rendono orgogliosi».

Milano può diventare una guida per l’intero Paese su questo fronte?

«Sappiamo tutti che l’Italia è rimasta drammaticamente indietro, ma ora l’attenzione al tema e gli sforzi concreti sono visibili, a partire dall’esperienza davvero molto importante del Team per la Trasformazione Digitale alla cui guida Diego Piacentini sta sviluppando un lavoro straordinario. Tornando a Milano e alla Milano Digital Week, vorrei sottolineare il ruolo attivo che il Comune vuole recitare. Spieghiamo ai milanesi, e non solo, quanto abbiamo già realizzato e quanto intendiamo ancora fare sul fronte della trasformazione digitale. Un esempio sui tantissimi: lanciato nell’aprile dell’anno scorso, il Fascicolo Digitale del Cittadino ha già raggiunto, a fine gennaio di quest’anno, oltre 600 pagine viste. Non ci fermeremo qui».

Quali settori hanno risposto con più tempestività e spirito propositivo?

«Tutto il mondo dell’Ict, cosa che potrebbe apparire scontata ma che invece non lo è, insieme all’ambito universitario. Ad esempio, la Milano Digital Week viene seguita passo dopo passo da un centinaio di studenti dell’Università Bicocca che hanno scelto di farsi formare volontariamente per diventare cronisti della manifestazione sui social media. Un altro progetto di grande valore lo ha proposto Feltrinelli, che ha messo a disposizione aule e docenti per formare chi ha, purtroppo, avuto meno opportunità per restare al passo con l’aggiornamento e ha a disposizione meno conoscenza e meno strumenti per sfruttare tutti i vantaggi della trasformazione digitale in atto. Ma questi sono solo due esempi tra le tantissime proposte arrivate da una città che si è dimostrata all’altezza e ha messo in campo tutta la sua energia e il suo consueto spirito innovatore.

A cura della redazione di RedWave_mag

Post A Comment