H2H

Monthly Archives

settembre 2017
  • I social network superano Google come motore di ricerca

    Google è il motore di ricerca più usato al mondo, ogni giorno milioni di persone si affidano ai suoi risultati per trovare una risposta alle loro domande. Negli ultimi anni, il colosso del web ha sfidato la rivoluzione mobile vedendo crescere esponenzialmente gli accessi da smartphone e tablet e riuscendo nella difficile impresa di fidelizzare i suoi utenti. Alla luce di alcuni dati recenti, viene però da pensare che il lavoro svolto da “Big G” finora non sia stato del tutto sufficiente: Facebook ha superato Google di quattro punti percentuale, per sette giorni consecutivi, per numero di utenti unici sull’home page.  Continua a leggere

  • Social Media Week Independent: 5 giorni per confrontarsi sul futuro della comunicazione

    The Invisible Hand: Hidden forces of technology”: questo il tema della Social Media Week Independent, che quest’anno si svolge a Roma dall’11 al 15 Settembre presso Villa Borghese.

    L’intera settimana è incentrata su interventi riguardanti l’impatto economico, sociale e culturale del digital, del web e dei social media.

    Si tratta di un’opportunità per approfondire il rapporto tra società e nuove tecnologie, e per comprendere come queste ultime incidono sul linguaggio e sul modo di comunicare di ognuno di noi.

    Sono infatti più di 65 gli eventi previsti tra workshop, approfondimenti, seminari e keynote con importanti esperti italiani e internazionali, oltre a numerosi momenti di networking a cui i partecipanti possono assistere gratuitamente.

    Un evento fondamentale per confrontarsi e dialogare sul ruolo dei social media e interrogarsi sui fenomeni che caratterizzano il web e per comprendere più a fondo la società in cui viviamo.

    (https://socialmediaweek.org)

  • Dal Forum di Villa d’Este, nuove prospettive per l’economia Italiana.

    H2H ha partecipato alla 43° edizione del Forum Ambrosetti di Villa d’Este a Cernobbio.

    “Lo scenario di oggi e di domani per le strategie competitive”: questo il titolo del noto appuntamento annuale, che rappresenta un’occasione unica per coinvolgere ospiti internazionali in uno scambio di visioni e opinioni su temi economici, politici, scientifici e tecnologici.

    Articolati in tre giornate, il fiore all’occhiello del Forum sono stati dibattiti, incontri e presentazioni ad hoc, esclusivamente riservati ai destinatari dell’evento.

    Hanno partecipato 200 top manager internazionali e italiani, 15 paesi e 60 relatori. Tra questi: Gerard Baker, Fu Ying, Angel Gurría, Bruno Le Maire, John McCain, Pierre Moscovici.
    Mentre tra gli ospiti Italiani, sotto i riflettori sono stati soprattutto i politici: Paolo Gentiloni, Pier Carlo Padoan, Angelino Alfano, Vincenzo Boccia, Enrico Letta, Valeria Fedeli, Mario Monti, Andrea Orlando, Luigi Abate e Giuliano Poletti.

    Come di consueto, nel corso dei lavori, sono state presentate una serie di ricerche verticali riguardanti temi specifici: macroeconomia, impatto della tecnologia sul lavoro (sia in Italia che in Europa), Brexit, sistema giudiziario e la lotta alla corruzione, filiere industriali e, infine, mobilità urbana.

    Tirando le somme, il dato di fondo che è emerso dal Forum è una prospettiva migliore per il nostro Paese: “In questi ultimi giorni – ha commentato il Presidente del Consiglio – siamo stati sommersi da un diluvio di dati e statistiche. La direzione di fondo è una forte correzione in positivo. Penso che se ci fosse un premio in questo ambito, lo vincerebbe l’Italia”.

    Il nostro AD, Paolo Romiti, ha così commentato: “H2H naturalmente crede nella crescita dell’Italia e confida che abbia tutte le carte in regola per fare un salto di qualità in questo momento, soprattutto grazie all’innovazione tecnologica. È in questa chiave, infatti, che investiamo nel nostro futuro di azienda per essere protagonisti dei tanti cambiamenti che le sfide attuali impongono”.